Il bacio e un apostrofo rosa entro le parole t’ammazzo

Il bacio e un apostrofo rosa entro le parole t’ammazzo

Chi non fa, non fa

Nonostante io come una delle persone meno socievoli e altruiste della vicenda dell’umanita, mi e successo di giovane di fare/regalare/portare oggetti durante il comune sfruttamento ora con amministrazione (per soggiorno desco). Le prime reazioni alle quali ho potuto aiutare sono state

  • prontezza in quanto esplode
  • minchia se lo usi ti viene il tetano
  • cosa caspita vi e venuto per pensiero di portarlo?
  • ringraziamenti
  • dobbiamo addirittura pulirlo?
  • maniera si usa?
  • avete preteso il autorizzazione?
  • avete domandato il concesso?
  • avete chiesto il autorizzazione?

Molti nemici, poche spese

Il bello di sentire un blog sconosciuto e giacche puoi produrre quegli giacche ti pare della tua vita abbandonato omettendo i nomi dei protagonisti e non sarai in nessun caso indifeso. Il brutto di occupare un blog comune ma risiedere egotista e perche dici a tutti che quel blog lo scrivi tu conseguentemente capiranno in quanto stai parlando di loro e ci litigherai. Attuale potrebbe abitare singolo di quei post.

Ormai avrete capito affinche la mia sociopatia incalzante ha raggiunto vette inimmaginabili cosi ciascuno condizione “social” tangibile puo indispormi. Apparenza nel caso che non organizzata da ME alle MIE condizioni.

La implorazione del anniversario e: ma vanno ora di costume le mangiate per pizzeria / ristorante una volta superati i 30 anni di tempo? (non in quanto io li abbia superati, intendiamoci. ) Ritrovarsi sopra una dodici (qualora va bene) di persone ad una tavolata ed risiedere costretti per sbraitare insieme i propri vicini e unitamente quello di coalizione, puo abitare piacevole? Continue reading “Il bacio e un apostrofo rosa entro le parole t’ammazzo”